Il comitato per il Parco di Sant’Anna scrive alla cittadinanza

LUCCA – Il comitato per il Parco di Sant’Anna scrive una lettera aperta ai cittadini residenti nel quartiere e alla cittadinanza lucchese per metterli a parte del progetto per la costruzione del complesso multifunzionale, che sorgerà tra via Einaudi e via del Bozzo. Nel testo integrale che riportiamo, il comitato invita anche i cittadini interessati a mettersi in contatto con il comitato stesso.

"Facciamo parte del comitato di nuova costituzione chiamato Parco di S.Anna e volevamo mettervi al corrente di quello che sta succedendo nella nostra zona, più precisamente nell’area verde (62.000 mq) compresa fra via Einaudi e via del Bozzo. Prima dell’insediamento della nuova amministrazione, allo scadere del suo mandato, il commissario prefettizio del comune, dotato di poteri enormi, approvò, con procedura d’urgenza e pochi giorni prima che il sindaco già eletto si insediasse in comune, un progetto per la costruzione di un enorme complesso così costituito:

Otto palazzi di sette piani ciascuno (tutti con ingresso e uscita da via del Bozzo, strada non certo adatta ad accogliere un simile incremento di traffico.) – un albergo di 7 piani – un megacentro commerciale multidirezionale di proporzioni gigantesche – un secondo centro commerciale di dimensioni più ridotte – un edificio per multisala cinematografico – un distributore di carburante (per il quale verrà chiuso il pozzo d’acqua potabile di via Matteotti al quale sono allacciate le abitazioni della zona) – e una rotonda all’incrocio fra via Einaudi e via Matteotti (con conseguente inevitabile ingorgo stradale) Questo mega-progetto, se verrà realizzato, porterà ad uno smisurato incremento del traffico in una zona già fortemente ingolfata. Se poi verrà costruita la strada che dal Brennero arriverà in via Einaudi, la viabilità sarà paralizzata. Inoltre ci sarà la perdita definitiva dell’area verde (polmone indispensabile contro le polveri sottili). Se i palazzi saranno costruiti di sette piani, sarà un precedente che darà il via libera per tutta la piana, così che dalla passeggiata unica al mondo, "le Mura di Lucca" fra qualche anno non vedremo più le colline che circondano la nostra bella città, ma una nuova cinta muraria di palazzi.

Abbiamo raccolto più di 700 firme che abbiamo presentato in Comune con delle osservazioni al progetto per bloccare la messa in opera di questo scempio. Il sindaco Favilla ci ha ricevuti e ci ha detto che il progetto era già in fase avanzata, ma che comunque si sarebbe interessato per un suo ridimensionamento e per la riqualificazione delle zone limitrofe. Queste dichiarazioni le ha rilasciate anche alla stampa il giorno successivo. Il Sindaco si era offerto anche di venire a parlare con gli abitanti della zona, ma poi all’incontro che è stato organizzato non si è presentato. Tutti i politici sia di centrodestra che di centrosinistra e le associazioni ambientaliste che abbiamo contattato e invitato ad esprimersi nei nostri incontri, si sono detti favorevoli alle nostre osservazioni. Anche l’ex senatore Angelini ha preso posizione contro questo mega-progetto, sia in un incontro che sulla stampa.

Ma ora come comitato chiediamo degli atti concreti. Chiediamo a tutti i partiti che si sono schierati con noi, di esprimersi in un consiglio comunale straordinario che abbia all’ordine del giorno questo argomento.

Quello che sta succedendo in questa zona di S.Anna e S.Angelo può accadere in qualsiasi altra zona di Lucca, là dove c’è un terreno appetibile da un costruttore. Quindi chiediamo un nuovo piano regolatore che impedisca questi scempi e rispetti il territorio lucchese.

Ci rivolgiamo a tutte le persone che hanno a cuore la nostra città. Contattateci, più siamo più voce abbiamo. Non pensiamo sempre, "tanto non c’è niente da fare", perchè non è vero, se siamo uniti e numerosi abbiamo molte possibilità di ottenere dei risultati per noi e per i nostri figli. Sappiamo con certezza che il progetto, poiché di dimensioni enormi, deve ancora ricevere l’approvazione definitiva del consiglio comunale !

Questo comunicato è per mettervi a conoscenza della vicenda, vi terremo informati delle nostre prossime iniziative".

 

-Il comitato per il Parco di Sant’Anna indirizzo e-mail: comitato.parco.s.anna@tele2.it-

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...