L’Ulivo chiede lo stop alla cementificazione

LUCCA – L’appello arriva dal gruppo consiliare dell’Ulivo che ha proposto una serie di emendamenti alla variante al regolamento urbanistico presentata dall’amministrazione comunale di Lucca.

La variante illustrata qualche settimana fa dal sindaco Favilla prevede fra le norme principali il blocco della trasformazione delle serre in abitazioni, l’eccessivo ampliamento delle case gia’ costruite, il divieto di terrazze a vasca negli edifici storici. Secondo il gruppo dell’Ulivo si tratterebbe di modifiche tese a colpire i piccoli interventi, che non prenderebbero in considerazione le grosse speculazioni immobiliari. Per questo i consiglieri hanno studiato una lunga serie di emendamenti tesi a frenare la cementificazione dei cosiddetti Progetti Norma. Le disposizioni piu’ importanti prevedono che si limiti l’altezza massima di un fabbricato su tutto il territorio comunale e 14 metri e mezzo e una considerevole diminuzione (quasi del 50%) dei volumi da realizzare. Varianti in grado di limitare l’impatto del cemento dei progetti piu’ importanti che riguardano la citta’ e che non hanno ancora concluso il loro iter di approvazione come l’ex scalo merci, il mercato ortofrutticolo e il contestatissimo progetto di viale Einaudi. Per il 10 dicembre, vigilia dell’inizio della discussione in commissione urbanistica, l’Ulivo ha organizzato un’assemblea pubblica al Centro Culturale Agora’ aperta a tutti i cittadini.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...