Considerazioni di Umberto Capocchi sulle ultime notizie

Ho accolto con interesse la notizia diffusa da Claudio che, a dire il vero, nella distrazione affannata del fine settimana avevo nettamente trascurato.
Come tutti gli avvenimenti merita attenzione e suscita una serie di considerazioni che, a mio avviso, vale la pena di esplorare per "capire"!!
A caldo la notizia mi è parsa decisamente positiva, sensazione, che è bene precisare, permane anche dopo attente ed approfondite riflessioni, pur tuttavia credo sia fondamentale porsi qualche domanda.
Noi, che abbiamo vissuto la vicenda fin dai suoi primi "vagiti" (in realtà sarebbe più corretto parlare di "grugniti" dal momento che si è parlato da un certo momento in poi di "maiale" e, la povera bestia agguantata per la coda ne ha ben donde di grugnire) sappiamo bene che l’intervento "chiarificatore" della magistratura è stato da noi e da più parti più volte evocato ed anzi ci siamo via via (che il maiale si manifestava nella sua interezza) meravigliati di questo silenzio un po’ assordante a mio parere.
A questo punto la notizia sembrerebbe sbloccare una sorta di torpore legittimando le aspettative dei più. Ciò che non è chiaro è cosa abbia cambiato lo scenario per cui….., e non ritengo sia sbagliato credere che, se l’iniziativa, come sembra, è della stessa Procura, qualche cosa negli avvenimenti degli ultimi tempi abbia modificato il quadro si da indurli a rompere gli indugi ed a compiere un atto "dovuto" che non poteva essere procrastinato oltre. Dunque quale è stato, per quanto a nostra conoscenza, l’elemento nuovo emerso di recente? Credo di non sbagliare se cito il documento elaborato dallo "studio di Milano" indirizzato al Sindaco Favilla, con delega del Comitato, dall’amico Ghilardi e protocollato presso il Comune un beffardo 1° aprile c.m. A ben vedere è l’unico elemento nuovo intervenuto sullo scenario e, per forma e contenuti, decisamente può aver stuzzicato curiosità più attente e precise.
Adesso c’è da capire quali vantaggi, se ve ne saranno, potranno derivarne per la nostra causa oppure…!
Credo si possano ipotizzare almeno due scenari. Vale a dire:
1) La Procura, nel rispetto della propria linea consolidata, apre il fascicolo e lo imbosca sotto una catasta di pesanti mattoni a decantare per un bel po’ di tempo! A noi fa giuoco se, come penso, la pratica rimane bloccata fino al termine delle indagini e conseguente pronunciamento, cosa che può prendere anche qualche anno di tempo.
2) La Procura dopo un tempo più o meno lungo archivia non avendo rilevato responsabilità o illeciti di chicchessia. Per noi sposta poco rispetto all’attuale situazione, semmai ci dà l’opportunità di spingere facendo leva sugli elementi "emotivi" del momento per "convincere" o "dissuadere".
Una cosa è certa: qualcuno non vive il momento con grande serenità e si trova di fronte ad un periodo di inquietudine e stress. Noi, se possiamo intuire, non sappiamo chi è ma…………LUI LO SA!!(come dice il saggio Confucio. Che uomo!!)
Chissà cosa ne pensate e se siete d’accordo?!?
Giovedì sera ci confronteremo anche su questo e poi ci concentreremo sull’OdG. predisposto da Andrea Bortoli per portare a compimento il percorso virtuoso intrapreso che ha priorità assoluta in questo momento.
Un saluto cordiale a tutti.
Umberto
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...